Benoni Ambarus

Il vescovo Benoni Ambarus in visita alla Fondazione Di Liegro

Questa mattina abbiamo ricevuto la visita di Benoni Ambarus, vicario del Santo Padre per la Diocesi di Roma, delegato alla Carità, alla Pastorale dei migranti (in particolare Rom e Sinti) e incaricato dell’Ufficio missionario diocesano.

Nel suo saluto, il Vescovo Benoni Ambarus ha ringraziato la Fondazione Di Liegro “per quello che fate quotidianamente. Le costruzioni trovano la loro forza e stabilità nelle fondamenta che sono nascoste. Per questo vi dico di continuare con questo atteggiamento di consapevolezza dei vostri obiettivi sapendo che il vostro è un lavoro essenziale e purtroppo poco riconosciuto nella sua importanza”.

“Sul disagio mentale – ha aggiunto Don Ben, come ama farsi chiamare, rivolgendosi allo staff della Fondazione e a i suoi volontari – siete nell’emergenza più attuale, dove purtroppo si moltiplicano i servizi che chiudono e che lasciano sole le persone nell’affrontare il loro disagio.

Come ha spiegato il segretario generale Luigina Di Liegro, “Il ruolo della Fondazione in tema di Salute Mentale è soprattutto quello di essere di sostegno alle persone e agire in termini di prevenzione, per fare in modo che chi vive una condizione di fragilità abbia per quanto possibile un sostegno di prossimità e non unicamente servizi di emergenza”.

“Il disagio mentale è una delle fragilità tra le più nascoste della nostra società su cui la Fondazione poteva dare il suo contributo – ha evidenziato il presidente Sandro Barlone – Un disagio che intercetta molte altre fragilità, una su tutte quella vissuta dalle famiglie che hanno bisogno di far emergere il proprio vissuto e condividerlo”.

“Per noi importante poter fare comunità per poter agire insieme non su interventi singoli ma contribuire a un progetto complessivo – ha affermato uno dei volontari, Giorgio – Sul disagio mentale siamo consapevoli che intervenire in modo preventivo possa essere di grande importanza per migliorare la vita delle persone. Per questo siamo impegnati e motivati nel dare il nostro contributo alle molte attività che la Fondazione porta avanti, dai laboratori di arte-terapia e socializzazione alla formazione dei famigliari e dei volontari.

L’incontro ha dato l’occasione per ricordare Don Luigi Di Liegro, presentare attività e impegno della Fondazione, e illustrare anche strumenti e risorse a disposizione della comunità, come l’archivio Don Luigi.

Fondazione Di Liegro: Sosteniamo e diamo dignità a persone esposte alla solitudine e all’abbandono

Condividi: