Le attività e le iniziative della Fondazione si svolgono grazie al contributo fondamentale di volontari, donne e uomini di tutte le età, accomunati dalla voglia di agire e di contribuire a rimuovere situazioni di disagio sociale e dal desiderio di impiegare il proprio tempo al servizio delle persone più deboli ed emarginate. Sono oltre 500 i cittadini attivi che negli anni hanno preso parte ai progetti della Fondazione.



In preparazione dei compiti che i volontari si apprestano a svolgere, di relazione e di sostegno alle persone più fragili, la Fondazione organizza un corso di formazione, informazione e sensibilizzazione per coloro che intendono acquisire una visione più consapevole e capacità operative per intervenire nei campi della marginalità sociale e della salute mentale.

La maggior parte dei volontari è impegnata nel sostegno alle persone affette da disagio psichico e alle loro famiglie. Altri prestano il loro servizio in attività ed iniziative della Fondazione per il funzionamento delle attività organizzative e di segreteria, della comunicazione, della raccolta fondi, della progettazione di nuovi interventi sul territorio. Si è stimato che, nel 2012, i volontari hanno svolto oltre 6.500 ore di lavoro nell’ambito delle attività della Fondazione.