Progetto Fraternità

Il progetto è realizzato con laboratori artistici: MENTE CREATIVA E CREATIVITA' DELLA MENTE ha la finalità di costruire uno spazio che faciliti l’emergere di potenzialità e competenze relazionali in un ambiente attento alle modalità comunicative di lettura e rappresentazione della realtà da parte della persona affetta di disagio psichico.

Si intende promuovere l’inclusione sociale e supportare il percorso terapeutico-riabilitativo di 25 utenti dei servizi di salute mentale delle ASL RM B e C attraverso attività che si avvalgano delle potenzialità espressivo-comunicative di canali e contenuti multimediali quali immagini in movimento (video), immagini statiche (fotografie), web e social network.

La multimedialità, intesa come compresenza e interazione di più mezzi di comunicazione di massa in uno stesso supporto o contesto informativo, si pone qui come veicolo di integrazione sociale e personale: attraverso i supporti audio, video e informatici, i partecipanti potranno sperimentare nuovi modi di raccontare e raccontarsi, utilizzando molteplici canali sensoriali e acquisendo nuove conoscenze e strumenti.

Il Laboratorio si avvale della presenza di esperti di comunicazione e multimedialità e di professionisti della riabilitazione psicosociale. Attraverso la formazione i partecipanti potranno apprendere conoscenze e competenze tecniche delle professioni coinvolte nella realizzazione dell’intervento.


Gli obiettivi specifici del progetto sono:

  • Valorizzare le risorse e le potenzialità delle persone con disagio psichico;
  • Sostenere i partecipanti nell’espressione di sé, delle proprie emozioni e capacità attraverso nuove e diverse modalità comunicative;
  • Promuovere un aumento del livello di partecipazione e di inclusione sociale;
  • Far sì che le persone con disagio psichico diventino attivi protagonisti della loro vita e crescita sociale.


L’intervento si concretizza in due attività di elaborazione, produzione e divulgazione di immagini, supportate da un itinerario formativo, di produzione fotografica e audiovisiva. Le attività mirano a valorizzare il punto di vista di 25 utenti di servizi e strutture di salute mentale delle ASL di Roma B e C sulla realtà oggetto della loro attenzione e a rappresentare quindi un immaginario individuale che possa, non solo far emergere le loro capacità espressive, ma anche offrire elementi clinici per l’intervento riabilitativo.

Il percorso di fotografia realizza attività formative circa l'uso tecnico della macchina fotografica ed esperienze sul campo in cui i partecipanti svolgono una azione di documentazione fotografica. Durante gli incontri formativi verranno trattati concetti ed applicazioni delle tecniche standard sulla creazione e gestione di immagini digitali.

Il percorso di produzione audiovisiva rappresenta il passaggio dalla staticità della immagine fotografica a quella in movimento, in cui gli utenti si misurano con la costruzione di storie e racconti di loro esperienze e vissuti. Tale percorso promuove lo sviluppo di capacità e competenze per l’organizzazione tecnica (riprese video, montaggio, ecc.) e concettuali (regia, story-board, sceneggiatura, ecc.) delle immagini in sequenze logiche e creative.Il laboratorio audiovisivo rientra nelle metodologie dell’immagine video/fotografiche intese come articolazioni narrative della comunicazione interpersonale, e vengono utilizzate come mediatori della relazione d’aiuto.



Prodotti e risultati. Le foto e i video realizzati nell’ambito del “laboratorio” troveranno spazio all’interno di prodotti di carattere multimediale. In particolare, sarà progettata e allestita una mostra fotografica anche a carattere itinerante; saranno prodotti video da presentare e proiettare anche in occasione di premi e concorsi pubblici; verrà attivato un canale web riservato alla produzione audiovisiva e fotografica.